Bioritmatevi!

Secondo la teoria dei bioritmi, la nostra psiche, il nostro comportamento e il nostro corpo sono regolati ogni giorno da tre andamenti ciclici: fisico, emozionale, intellettuale. Scoprite quali sono i vostri giorni positivi e i vostri giorni critici, potete scegliere l’applicazione scientifica oppure l’approccio StellePorcelle Style.

Ma non trovate delizioso questo grafico?

Piccola Nota dell’ autrice depravata: i cicli dei bioritmi sono spiegati correttamente, poi ci sono i commenti in stile  SP … se volete interpretare seriamente i risultati delle vostre curve, ignorate le parti fucsia..

Ora bando alle ciance , cliccate QUI  inserite la data di nascita,prendete nota (si può anche stampare) delle allegre lineette e tornate a leggere l’interpretazione

Il ciclo Fisico ha una durata di 23 giorni ed è anche denominato ciclo maschile.

Determina il rinnovamento delle cellule dei tessuti ossei e delle fibre muscolari. Ha influenza sulla forza fisica (mmhmm..), sul coordinamento (oh yeah!), sulla resistenza (così mi piace..), sul coraggio, sulla velocità (no,no,no,no), sull’aggressività (parliamone), sull’energia, sulla capacità di eliminazione delle tossine (ci penserà poi il Kleenex…)

Nella fase alta l’organismo ha una maggiore resistenza alle malattie (condom pleeeaase!Non fate i furbinii!!), alle condizioni ambientali ed alla fatica. Si avverte un aumento della forza fisica e della volontà. Si determina uno sviluppo di energia, una maggiore intraprendenza ed audacia (tipo farlo fuori sul balcone mentre passa la banda). Si ha un aumento della fiducia nelle proprie forze e capacità (handjob improvement).

Nella fase bassa l’organismo ha bisogno di calma e di riposo per ritemprarsi (ho mal di testa). Sente il bisogno di tranquillità e di relax (dai, fai tutto tu, magari svegliami sul più bello). Si avverte un senso di stanchezza e suscettibilità (ma come!! ancòra???) e si è più vulnerabili alla fatica (beh, che ti lamenti, la media è meno di un minuto…). Si determina una predisposizione ai litigi, apatia, scontentezza e scarsa fiducia nei propri mezzi (a che ti serve quel righello??!!). Chi è in questa fase sente la necessità di essere considerato ed ha il bisogno rassicurante di essere al centro dell’attenzione.

Nei giorni critici occorre prestare attenzione ai gesti meccanici (aaah! ma c’è l’aiutino..), evitare negligenze e sottovalutazioni. Questi giorni non sono una minaccia per il fisico in senso stretto, ma è stato dimostrata la coincidenza con giorni critici di incidenti stradali e sul lavoro.

Il ciclo Emozionale, inizialmente denominato ciclo femminile, ha una durata di 28 giorni.

Determina il rinnovamento delle cellule del sistema nervoso, dell’apparato digerente e degli organi sessuali ( 😯 Non è che poi a furia di sfogliarsi..?) . Secondo Fliess questo ciclo determina l’influenza delle cellule del patrimonio femminile nell’uomo ( da tenersi in considerazione per accompagnamento shopping e pulizia casa). Ha influenza sulle funzioni emozionali, sulla forza nervosa, sulla sensibilità, sull’ottimismo e sull’umore (stanotte ti faccio urlare “basta!!” [quando non hanno mica capito che bisogna far gridare “ancora!!” per essere dei ganzi..]). Governa le funzioni digestive e riproduttive. E’ determinante per intuizione, fantasia e capacità artistiche e creative (stasera facciamo la posizione del trapezista, sali mò sul lampadario).

Nella fase alta si ha una maggiore sensibilità (un ritardante, s’il vous plait), una migliore comunione con l’esterno ed una predisposizione all’armonia dei rapporti. Si avverte un aumento dell’elasticità mentale ed un miglioramento delle relazioni affettive. Si nota maggiore disponibilità, ottimismo, generosità e passione, uno sviluppo delle capacità intuitive e dello spirito creativo (ancora il trapezista?? E mettere delle appliques?).

Nella fase bassa in cui l’organismo ha bisogno di ricaricarsi si sente il bisogno di tranquillità e solitudine (uhm, come diceva Woody Allen?). Si privilegia la contemplazione () e si tende all’introversione ed alla malinconia (purtroppo stasera ho la riunione del condominio, il gatto sul fuoco, un rosario, facciamo un’altra volta, peccato). Si determina un periodo di nervosismo, pessimismo, irritabilità, insofferenza ed inquietudine, una disposizione alla mancanza di fiducia (ti è piaciuto?) ed alla agitazione.

Nei giorni critici vengono rafforzate le tendenze della fase negativa. Piccole contrarietà rendono impazienti e collerici (e che ca##o ’sti collant!). Si incontrano difficoltà a superare ostacoli che richiedono determinazione e forza interiore (ma dei reggiseni col velcro, no?). Prevale la tendenza alla rinuncia ed alla depressione. Si tende alla ricerca di compensazione attraverso stimoli esterni (dove hai messo quel maledetto coniglietto che vibra??) quali abusi di alcool e cibo.

Il ciclo Intellettuale o ciclo del pensiero ha una durata di 33 giorni.

Segue il ciclo della trasformazione delle cellule celebrali e delle secrezioni che agiscono sul cervello.
Influenza le facoltà intellettuali e le capacità mentali. Agisce sulla comprensione, l’apprendimento, le potenzialità di assimilazione, la concentrazione, l’intuizione, l’abilità di analisi e la responsabilità di giudizio (sì, vabbè, se volevo fare la scienziata, non scrivevo StellePorcelle..).

Nella fase alta aumenta l’elasticità mentale e l’intelligenza è più viva (enuncerete la Teoria dei frattali nella posizione “della pinza” ). C’è una tendenza ad essere brillanti, costruttivi e positivi. La memoria è più pronta e le capacità di ragionamento più attente. Viene incrementata la creatività come la coscienza professionale (professionale?? Ma per chi mi hai presa??!!).

Durante la fase bassa si verificano appannamento dei riflessi, confusione di idee e difficoltà di concentrazione (dove la metto, la gamba?). Scarsa propensione ad apprendere e memorizzare (dicevi? sopra?). Tendenza al disinteresse, apatia e mancanza di curiosità e di stimoli (dormiamo, ch’è tardi).

Anche se i giorni critici intellettuali sono meno evidenti di quelli degli altri cicli, ciò nondimeno possono portate a situazioni di grossi sconvolgimenti. In quei giorni possono determinarsi situazioni di rottura (..e te lo dico..). Possono verificarsi casi di mancanza di tatto e di diplomazia (ma che c’hai nelle cosce? palline da ping pong?). Casi di intolleranza e di inclinazione a litigi e cambiamenti radicali. In quei giorni si accentua la disposizione al sarcasmo ed alla critica negativa (quando non devi sei lento come un bradipo tridattilo, quando devi sei veloce come un furetto!).
Oppure possono essere giorni di grandi ispirazioni, innovazioni o inizio di rinnovamenti: possono essere occasione di riorganizzazione della vita (addio!).

Annunci

Beh, che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: